Monthly Archives: April 2016

The Perks Of Dating Much Older Men

Standard
The Perks Of Dating Much Older Men

The Little Mermaid

When it comes to dating, the rotten rule that has been around for generations states that it is socially acceptable for a person to be romantically involved with someone who’s age is at least half your age plus seven. However, there are people, SANE people, who deviate from the norm and date someone much younger or older than them; which, in my humble opinion, is totally fine as long as both individuals connect.

In my post, I’m going to write on the advantages a young woman has when she dates an older man, say +15 years her senior. While you must be cudgelling your brains about what has triggered me to blog on this, let me confess beforehand that as a young woman myself, I find older men enormously attractive. They are a whole package! And the fascinating thing with them is that they equate me on many levels –…

View original post 1,101 more words

legno recuperato: arredare con le scatole…fai da te

Standard

proposte di arredo e prodotti di design

A seguito del post pubblicato il 20 Settembre 2012, Fra G. mi ha gentilmente inviato questa foto e  quindi la pubblico molto volentieri!

Ha riciclato delle belle casse per il vino, e le ha appese alla parete come fossero dei contenitori a giorno…e il risultato è molto piacevole non trovi anche tu?

casse per il vino appese alla parete come contenitori

Allora ho deciso di cercare altre immagini, così da invogliare a cimentarti con il fai da te:

semplicemente bello il tavolino fatto con le cassette della frutta….magari non avrei messo le bottiglie del latte…

tavolino realizzato con cassette della frutta

niente a posto ma tutto in ordine per la stanza dei ragazzi o un piccolo ufficio in casa…

cassette appese per realizzare un piccolo ufficio

ma anche per la cucina si può fare qualcosa

pensile e base con casse di vino per la cucina

e per il soggiorno? Una…

View original post 99 more words

The Invitation

Standard

Everything I Never Told You

image

I’m dreaming of you.
No, someone like you.

Someone who receives
my invitation and can’t
wait to come over.

My house, lit up by
moonshine and heart
light, awaits your arrival.

I bake a cake in expectation.
I’m hoping to sit with you
on the front porch, and
converse in real ways
where I can sit with my
legs crisscross and
not worry about how I look
with my hair up in a bun, no
make up on. You’ll look beyond
the shallow and see grace.

We’ll see our way to the
other side of the conversation,
your side, my side, our side.
And I won’t want more
than I have, now or before.

Did you receive my invitation?
My someone, my someone like you?
I’ve tenderly adjusted the view.
No backbends or recrimination,
not a single back wound.

Come over. The door and chapter remain open.
Rest here with…

View original post 21 more words

Breve monologo sull’essere figlia.

Standard

prima o poi l'amore arriva. E t'incula.

Non ricordo di aver mai giocato con mia madre, ai miei tempi i genitori non si sedevano sul tappeto coi bambini. Più che altro l’accompagnavo nelle sue attività casalinghe, lei stirava e io prendevo il mio piccolo ferro di plastica arancione e mi occupavo dei fazzoletti. Oppure, per strada, le passeggiavo accanto dandole la mano e insieme cantavamo, se andavamo a fare la spesa io portavo il sacchetto leggero della macelleria, il macellaio le faceva gli occhi dolci.

Ha sempre lavorato seriamente come maestra, il pomeriggio, dopo la scuola, si sdraiava sul letto e si riposava e io facevo silenzio. Gironzolavo con le mie bambole, disegnavo, aspettavo che tutte le tapparelle della casa si spalancassero di nuovo, odiavo e odio ancora la penombra pigra delle due e mezza dei giorni d’estate. Ai giardini preferivo mi ci portasse papà, perché se correvo lei passava il tempo a sentirmi la schiena con…

View original post 365 more words